«Avanti sempre nell’amore e nella gioia!». Ad Ariccia il Convegno sul sacerdote paolino don Stefano Lamera

martedì, 5 settembre 2017 | di Roberto Roveran

Don Stefano Lamera (a destra) con il beato Giacomo Alberione.Più di 160 persone tra sacerdoti, famiglie e consacrate secolari hanno partecipato dal 25 al 28 agosto scorso alla casa Gesù Maestro di Ariccia al Convegno sul sacerdote paolino don Stefano Lamera a vent’anni dalla scomparsa (1° giugno 1997). A nome del Fondatore della Famiglia Paolina, il Beato don Giacomo Alberione, don Stefano negli anni ‘70 ha avviato i due Istituti secolari “Gesù Sacerdote” per sacerdoti diocesani e “Santa Famiglia” per le famiglie alla consacrazione e missione di portare Gesù agli uomini e alle donne di oggi.

Alla relazione di mons. Lorenzo Chiarinelli, vescovo emerito di Viterbo, sull’eredità lasciata da don Stefano ha fatto seguito quella di don Furio Gauss igs che ha tratteggiato la figura di don Stefano quale maestro di vita e guida spirituale per le famiglie. Molto arricchenti le numerose testimonianze che si sono susseguite, in particolare quelle di don Antonio Perez, postulatore generale della Famiglia Paolina, di Amalia Usai per le Ancille Domini, di don Cesare Ferri per “Gesù Sacerdote” e dei coniugi Lupi per “Santa Famiglia”. Le Celebrazioni eucaristiche sono state presiedute da Mons. Andrea Mugione igs, vescovo emerito di Benevento, dal cardinale Salvatore De Giorgi igs e dal Superiore generale, don Valdir José De Castro.

Nelle immagini alcuni momenti del convegno.

Nella foto di gruppo i partecipanti al Convegno.

Un momento delle relazioni, nell'Auditorium Beato Giacomo Alberione.