Incontro formativo-informativo per i nuovi superiori

domenica, 8 maggio 2011

Ancor prima di consegnare le linee di orientamento di mandato ai nuovi superiori e delegati (Bari, Milano Periodici, Torino, Genova, Vicenza, Roma Circonvallazione Appia), il Governo Provinciale ha ritenuto opportuno e doveroso promuovere a Roma, dal 4 al 5 maggio, presso la sala multimediale del Centro Studi Paulus, un incontro formativo-informativo in forma seminariale.

La sala multimediale con il tavolo conferenzeOltre ai nuovi superiori e al Governo provinciale, vi hanno preso Don Filippo Rappa (ruolo e responsabilità canonica del Superiore locale), don Giusto Truglia e don Gerardo Curto (identità missionaria e unicità dell’Apostolato), don Vittorio Stesuri (L’uomo, il cristiano, il religioso, il paolino – Spiritualità integrale e vita comunitaria), don Carlo Cibien (Formazione e pastorale vocazionale), don Pietro Roberto Minali (Gestione dell’informazione).

Nel corso dell’incontro non sono mancati spunti di riflessione approfondita sugli aspetti nodali della Circoscrizione Italia all’avvio di preparazione alla celebrazione del Centenario, così come emergono nel Documento finale del XVI Capitolo Provinciale in stretta coerenza con le linee del IX Capitolo Generale, la Lettera del Superiore Generale alla Provincia Italia, la Relazione programmatica del Superiore Provinciale al XVI Capitolo Provinciale.

Al tavolo conferenze alcuni dei partecipantiCon l’apertura del Superiore Provinciale concentrata sulla visione integrale e “pensare San Paolo”, l’incontro si è snodato sul ruolo del Superiore locale come “Capo Progetto missionario” precisando la responsabilità canonica e facendo emergere la centralità della missione. È seguito immediatamente il contributo sulla necessità del rilancio dell’identità missionaria, a partire dall’essere apostoli, esercitando l’unico apostolato e mirando decisamente all’integralità del paolino come uomo, cristiano e religioso-apostolo nel contesto comunitario con i dovuti accenti sulla formazione e pastorale vocazionale e – naturalmente – alla luce dell’ampliamento del territorio di competenza per riqualificare e rendere significative le comunità, la riflessione si è concentrata sul concetto di “animazione”. Non è mancata la debita informazione sulla situazione economica e, molto rapidamente, si sono toccati i temi dell’informazione, della studiosità e dell’aggiornamento.

La benedizione alla fine della celebrazione eucaristica

I due giorni sono stati chiusi dalla Celebrazione eucaristica presso la tomba del nostro Beato Fondatore, presieduta dal Superiore generale, don Silvio Sassi.

Ricerca veloce

Calendario

Novembre 2018
Novembre 2018
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1