19° Capitolo Provinciale della Società San Paolo

Gesù Maestro
logo capitolo

Informazione n° 3

Anche stamattina, 12 giugno, Solennità liturgica del Sacratissimo Cuore di Gesù, ci ritroviamo in chiesa per il canto delle Lodi e la celebrazione eucaristica, presieduta da don Antonio Cesaro, della Comunità di Casa Madre, il quale ha accennato nell’omelia alle tappe principali di questa secolare devozione.

Alle ore 9 siamo radunati in assemblea e recitiamo il primo punto della coroncina al Sacro Cuore di Gesù: per una giornata di particolare concentrazione e ascolto delle relazioni previste oggi. Il Segretario don Carlo Cibien presenta l’ordine del giorno; viene letto, integrato e approvato il verbale sui lavori capitolari di ieri; quindi la stessa procedura per la seconda informazione.

Ascoltiamo per prima la relazione di don Vincenzo Marras sulla formazione e la promozione vocazionale. Circa la formazione egli accentua, fra l’altro, il ruolo del Superiore e della comunità locale, la finalità apostolica, l’équipe formativa, la formazione iniziale e permanente; riguardo alla promozione vocazionale il relatore orienta al discernimento senza dare la priorità all’efficienza né all’intimismo né all’attivismo. Segue dibattito.

Don Paolo Epidotti si riserva un’ampia panoramica sulla situazione economica della Provincia, con difficoltà di bilanci, tagli e restrizioni, gestione finanziaria, ma anche con progetti di risanamento, incremento di entrate, lavori programmati, fornendo chiari dati su entrate e uscite. Seguono chiarimenti che riguardano alcuni immobili della Provincia.

Alle ore 15, di nuovo in aula, recitiamo il secondo punto della coroncina al Sacro Cuore e quindi don Vincenzo Marras ci illumina, in un impegnativo excursus dal 2011 al 2015, sulla situazione apostolica nella Provincia. In questi anni, seguendo le direttive del Fondatore “le iniziative apostoliche devono essere vive”, cioè con bilanci in attivo, come pure le indicazioni di don Silvio Sassi “rinnovamento urgente: unificazione, riduzione, rilancio delle attività apostoliche”, il Governo Provinciale ha portato avanti un piano di risanamento e incentivazione con la priorità di salvare il patrimonio dell’Ente Morale. Don Marras informa sulle gravi difficoltà incontrate all’interno e all’esterno, quindi ci aggiorna sulla tiratura delle testate del Gruppo Periodici. Segue un lungo dibattito.

In avanzato pomeriggio don Eustacchio Imperato legge la relazione programmatica per la Provincia, articolata in quattro punti:

  • Breve introduzione
  • Sollecitazioni sul tema “Tutto faccio per il Vangelo”
  • Alcune piste per una “Provincia che si protende in avanti”
  • Conclusioni.

Segue ampio dibattito.

La giornata di lavoro si chiude e possiamo radunarci in chiesa per l’adorazione eucaristica.

Ariccia, 12 giugno 2015

Don Angelo De Simone


Scarica il pdf: Informazione n° 3.

inserito: 13 giugno 2015 alle 17:23